Cerca nel blog

Libri LGBT e Romance M/M in uscita

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani


Nell'articolo di oggi ci sono un paio di segnalazioni della settimana precedente, mentre le altre comprendono le uscite con data certa di pubblicazione fino al 1° dicembre. Nell'eventualità che ci fossero nuove comunicazioni, l'articolo verrà prontamente aggiornato, oppure, se le uscite saranno dopo metà settimana la segnalazione verrà inserita all'inizio del prossimo articolo.
Ricordiamo inoltre agli autori e alle case editrici, che fossero interessati ad avere una segnalazione, di inviare alla mia mail, segnalata nei contatti, la scheda informativa del libro entro il sabato precedente l'uscita dell'articolo.



24 novembre 

“Leandro e Marc. Il mio cammino verso te” di VD Prin. Traduzione di Giulia D'Alessandro per Francy e Alex Translation - Self Publishing. Prezzo: 4,50 Euro.
Trama: Quando Leandro viene allontanato da casa, a soli sedici anni, si sente solo, perso e abbandonato.
Suo fratello, il suo unico amico, la sola persona che lo ama davvero, è lontano.
L’incontro con un uomo eccezionale gli permetterà di rendersi conto che lui è in grado fare tutto ciò che vuole, e che è molto di più di quello che volevano fargli credere.
Ma c’è un altro uomo nell’ombra che aspetta Leandro. Aspetta, e rimarrà in attesa per tutta la vita, se fosse necessario.
Leandro non sarà mai solo.

25 novembre

“Enrico. Una storia d'amore” di Martin Milk - Amarganta Ed. Prezzo: 2,99 Euro.

Trama: Enrico, un cinquantenne di successo, ricco, affascinante e appagato, rimane folgorato da Manuel, il giovane compagno del suo amico Franco. L’ossessione che il ragazzo gli suscita, lo spinge a interrogarsi sulle sue preferenze, intraprendendo un percorso che sfugge alla razionalità, per mettersi alla prova e definire la natura di un sentimento tanto totalizzante. Dalle cabine per il cruising di Amsterdam alle visite ai Social per incontri tra uomini, fino ai marciapiedi romani battuti dalla prostituzione maschile, Enrico combatte una guerra contro se stesso alla ricerca di qualcuno che possa somigliare a Manuel, l’oggetto del suo desiderio, per capire e capirsi. Il cielo grigio di Roma e il sole di Kythira, nel Peloponneso, fanno da sfondo a un viaggio nella mente di Enrico e nel mondo delle perversioni gay laddove non esistono limiti invalicabili quando si ama. 

Continua sotto...



27 novembre

“Dungeon. Julian & Malcom” di E.A. Mars Self Publishing. Prezzo: 2,99 Euro. 
Trama: Ogni Padrone ha bisogno di possedere e ogni schiavo brama appartenere.
Malcom adora infliggere dolore e ancor di più ama il dolce sapore dell’umiliazione sui propri sottomessi: li desidera docili e remissivi e che gli cedano completamente il controllo del loro corpo.
Con il dolcissimo Julian, però, il solo corpo potrebbe non bastare.




29 novembre

“Il pretendente rubato” di Eli Easton. Traduzione di Emanuela Graziani - Dreamspinner Press. Prezzo: 4,40 Euro. 
Trama: Il suo futuro era deciso finché un ladro non gli ha rubato il cuore.
Tutta Clyde’s Corner, nel Montana, sa che l’elegantissimo Chris Ramsey sposerà Trix Stubben, giovane vedova ed erede del ranch più ricco della zona.
Una donna, però, non è troppo entusiasta all’idea. Mabe Crassen vuole mettere le mani sul ranch, così assegna al figlio maggiore il compito di corteggiare Trix e al minore, Jeremy, quello di distrarre Chris e di portarlo su un’altra strada.
Jeremy Crassen pensa che il piano di sua madre sia folle, ma vuole andare al college a tutti i costi, e Mabe gli darà il permesso soltanto se sedurrà Chris. Come farà il timido e virginale gay non dichiarato Jeremy ad attrarre Chris, che sembra determinato a fare la cosa giusta e a sposare Trix? Jeremy non potrà mai competere con una ricca donna vedova. O forse sì? 


30 novembre
“Angeli all'inferno” di Josh Lanyon - Harper Collins Italia. Prezzo: 3,99 Euro.

Trama: Los Angeles, Natale 1943 
Quando la polizia scopre un cadavere in un sobborgo di Los Angeles, si ritrova facilmente tra le mani anche il sospettato numero uno: Nathan Doyle, un giornalista che la sera del delitto era in compagnia della vittima e che sembra non raccontare tutto ciò che sa. In più sta svolgendo delle indagini in maniera privata e questo ingigantisce i sospetti che già pendono sulla sua testa. 
Il tenente Matthew Spain ha però un motivo in più per tenere sotto stretto controllo Nathan, un motivo che, se scoperto, potrebbe distruggere la sua carriera... Perché l'amore tra due uomini potrebbe rivelarsi un peccato maggiore di un omicidio! 

“Il ritorno di un cowboy” (serie Cowboy, 3) di Z.A. Maxfield. Traduzione di Rita Demaria per Triskell Rainbow. Prezzo: 5,99.

Trama: Il dovere riporta un soldato a casa... ma sarà un cowboy appassionato a farlo restare. Dopo la tragica morte del fratello, Tripp è costretto a lasciare l'esercito per tornare in New Mexico per occuparsi di sua madre mentre il padre è in prigione per incendio doloso. Cercando lavoro al J-Bar Ranch, Tripp è subito attratto da Lucho Reyes, un cowboy in convalescenza dopo che un cavallo gli ha schiacciato un piede. Ma i peccati del padre interferiranno coi desideri del figlio? 



“Partners” (serie Equals, 2) di Brigham Vaughn. Traduzione a cura di Francy e Alex Translation - Self Publishing. Prezzo: --- 
Trama: Dopo i primi mesi molto intensi, la relazione di Stephen Parker e Russ Bishop arriva a un bivio quando la morte del padre di Stephen li obbliga a tornare nella città natale dell’uomo nel sud della Georgia.Cacciato dalla sua famiglia, Stephen deve trovare il modo per venire a patti con il suo passato e dire addio a quel padre le cui aspettative non è mai riuscito a soddisfare. La piccola città conservatrice li sottoporrà a delle sfide e Russ realizzerà che concedere del supporto emotivo è solo una delle tante cose che dovrà fare per essere un vero compagno per Stephen. 


Continua sotto...



1 dicembre
“Tra le dune” di Dawn Blackridge - Self Publishing. Prezzo: 2,99 Euro.

Trama: Un evento irreparabile spinge il trentaduenne Colin Harris, scrittore, a trasferirsi dall’altra parte del paese, per dare un nuovo inizio alla propria vita. I fantasmi del passato lo inseguono comunque e sembrano non volergli lasciare alcuna possibilità.
Nathan, trentaquattrenne fisioterapista nell’ospedale cittadino, vive a Orepuki, Isola del Sud, Nuova Zelanda, con suo figlio Hemi, da qualche anno. Un buco nella recinzione che divide casa sua dalla spiaggia demaniale, gli fa incontrare il suo nuovo vicino, scoprendo così di abitare al fianco del suo autore preferito.
I due lentamente inizieranno a conoscersi, fino a instaurare un rapporto che va ben oltre l’amicizia. Colin proverà, riuscendoci, ad aprirsi con Nathan, rivelandogli segreti mai confessati e problemi familiari mai risolti.
La vita sembra accanirsi contro Colin e un imprevisto li porterà sull’orlo della separazione. Tutto verrà nuovamente messo in discussione. Riusciranno a superare anche questa prova e a costruire una vita insieme?


“Liberty” (serie Blue Moon, 2) di SNeptune84 - Self Publishing. Prezzo: 2,99 Euro. 
Trama: Il Liberty è un locale dove ognuno è libero di mostrarsi per quel che è. Il Liberty è il locale preferito da Daniele e i suoi amici. Il Liberty è il locale dove Giacomo capisce cosa prova per Daniele, dove tutto ha inizio. Tutto ruota attorno ad esso, tutto ruota attorno alla loro storia. Come finirà?
Prequel di Il ritmo della passione.





RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK

Read More

“Guns n' Boys. Volume 2: Lui è mio” - Una relazione che piano piano cambia pelle, un matrimonio combinato e desiderio di mollare tutto nel secondo libro della serie di K.A. Merikan

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani


"Casa, dolce inferno."

Un matrimonio dovrebbe essere un'occasione gioiosa ma, per Seth Villani, è tutt'altro. Costretto a un matrimonio combinato, di nuovo sotto lo stesso tetto con la sua famiglia di lupi e serpenti, Seth deve tenere gli occhi aperti se vuole sopravvivere fino al fatidico sì. Anche se, con la sua relazione con Domenico Acerbi che gli sta sfuggendo di mano e suo padre che lo costringe a spargere del sangue, ogni tanto Seth vorrebbe solo sprofondare fra le onde scure del mare siciliano. Il ritorno in Italia, per Domenico, è pieno di amarezza e rimpianti. Sa che dovrà guardare Seth, il primo uomo in tanti anni che sia riuscito a entrargli nel cuore, percorrere la navata e sposarsi. Seth gli appartiene, e vederselo strappare dalle braccia è un affronto inaccettabile. Eppure, nonostante la tensione fra loro e il suo crescente risentimento, Domenico deve continuare a guardargli le spalle, perché Seth è nel mirino di tutti. E, per quanto Domenico non voglia che Seth si sposi, non permetterà che sia ucciso.
Questa è la trama del libro di cui vi parlo oggi, che è “Guns n' Boys. Volume 2: Lui è mio" di K.A. Merikan (serie Guns n' Boys, 2. Traduzione Cornelia Grey - Self Publishing. Prezzo: 4,99 Euro).

Continua sotto...

Per quelli che hanno letto la mia recensione sul primo libro della serie Guns n' boys, Lui è veleno, quello che sto per scrivere non dovrebbe risultare una novità. Nell'altro articolo mi chiedevo perché le autrici avessero messo così in evidenza, spesso in maniera esasperante, le differenze tra Dom e Seth. Dove Dom veniva quasi descritto come un dio sceso in terra e Seth, futuro boss dei Villani, venisse rilegato al ruolo di un pigro tutto muscoli e poco cervello. Tra le varie ipotesi che facevo c'era quella che, essendo il primo romanzo della serie, le autrici avessero voluto mettere in primo piano le differenze quasi abissali tra i due, per poi, nei libri successivi, far vedere l'evoluzione dei personaggi, la maturazione dei loro sentimenti, un livellare quelle distanze che la rendevano una coppia quasi improponibile. In effetti in “Lui è mio” qualcosa in questo senso inizia a smuoversi, facendo aumentare sempre più in me la certezza che questa coppia in futuro mi darà grandi soddisfazioni. 

Seth continua a non spiegarsi, e soprattutto a non accettare, di come possa essere stato designato dal padre nella successione a capo del clan Villani. Ha ancora dei colpi di testa, a volte anche infantili, che mettono in serio pericolo la sua sicurezza e quella di Dom, ma, grazie alle indicazioni, e a volte le costrizioni, di quest'ultimo, Seth sta iniziando a capire qual'è il ruolo che dovrà svolgere all'interno della Famiglia. È stato messo prepotentemente davanti alla realtà di un clan mafioso con tutta la sua crudeltà, capri espiatori improvvisati, matrimoni combinati e dolorosi regolamenti di conti, ma si intravvede in Seth una crescita e una consapevolezza delle proprie capacità, della realtà che lo circonda e, soprattutto, di quello che vuole. E Seth vuole Dom, possibilmente in un posto tranquillo e lontano da tutto quel marciume in cui sguazza la sua famiglia. E Dom?
Dom è Dom e come sempre abbaglia e risplende. All'occorrenza è duro e spietato, ma... in questo sequel iniziamo a percepire che sotto quella fredda cortina il giovane Acerbi ha un cuore e dei sentimenti. Se nel primo libro è sembrato quasi che usasse Seth, e provasse piacere a sottometterlo e a metterlo in difficoltà, qui abbiamo la netta sensazione che la sua è tutta una recita nei confronti del giovane Villani. Dom prova emozioni, Dom sente gelosia, prova empatia, affetto e forse amore per quel “ragazzone” che è stato catapultato in una vita che vorrebbe rifiutare con tutto se stesso. Sono tanti quelli che tramano per poter eliminare Seth, ma Dom si è ripromesso che niente potrà accadergli finché ci sarà lui a proteggerlo.

Continua sotto...

Anche questa volta le autrici hanno fatto centro, proponendoci un libro, se possibile, ancora più coinvolgente e accattivante del primo. E se il buongiorno si vede dal mattino... figuriamoci cosa sarà l'ultimo della serie. La scrittura è come sempre scorrevole e i dialoghi sono grondanti di sentimenti, anche contrastanti, che rendono piena e soddisfacente la lettura.
In conclusione se preferite le storie non troppo sdolcinate, se amate la suspense, un po' di angst e delle buone scene di sesso, lasciatevi prendere per mano da Dom e Seth e fatevi portare nella loro storia, sono sicura che non ve ne pentirete.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK
Read More

Libri LGBT e Romance M/M in uscita

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani


A parte un libro uscito il 17 u.s., le segnalazioni qui di seguito riportate comprendono le uscite con data certa di pubblicazione fino al 25 novembre. Nell'eventualità che ci fossero nuove comunicazioni, l'articolo verrà prontamente aggiornato, oppure, se le uscite saranno dopo metà settimana la segnalazione verrà inserita all'inizio del prossimo articolo.
Ricordiamo inoltre agli autori, che fossero interessati ad avere una segnalazione nel nostro articolo del lunedì, di inviare alla mia mail, segnalata nei contatti, la scheda informativa del libro entro il sabato precedente l'uscita dell'articolo.



17 novembre


“Poco dopo la mezzanotte. Ora di Monaco” (serie Brad on Holydays, 7) di Lou Watton. Traduzione Francy & Alex Translation - Self Publishing. Prezzo: 0,99 Euro.
Trama: Brad è uno straniero misterioso che noi possiamo conoscere solo attraverso gli occhi dei diversi uomini che incontra quando è in vacanza. Ogni volta ha storie brevi ma molto appassionate, e lascia i suoi amanti perplessi circa le sue motivazioni e suoi obiettivi. Brad rimane sempre un enigma per loro. E voi? Sarete in grado di decifrarlo?




21 novembre



“La colpa di Dre” di C.K. Harp - Triskell Rainbow. Prezzo: 4,49 Euro.

Trama: La solitudine sembra, per Dre Walker, l’unico universo nel quale vivere dopo la fuga da Alberta.
Partito tre anni prima, lasciando una vita ormai alla deriva, è approdato alla Neverland Press con l’unico scopo di dimenticare, lasciando al weekend il compito di ottenebrare i ricordi con sesso e alcool.
Ma questa calma apparente viene spezzata di colpo da un misterioso stalker che si nasconde dietro un susseguirsi di strani messaggi e manoscritti insensati. Cercare aiuto, per Dre, significa affidare la propria vita a qualcuno ancora una volta e non è pronto.
Eppure il detective Clancy Sower, irrompendo nella sua esistenza ancora prima che Dre ne abbia bisogno, sembra conoscerlo meglio di chiunque altro, proteggendolo come mai si sarebbe aspettato. Forse troppo? Chi è lo stalker della rosa nera, e come fa a conoscere ogni movimento di Dre con assoluta certezza?


22 novembre


“Il tocco dell'amore” (serie Sensi e Sentimenti) di Susan Laine. Traduzione di Ernesto Pavan Dreamspinner Press. Prezzo: 4,40 Euro.

Trama: Una sera d’inverno, dopo aver appena staccato dal lavoro, il paramedico Jack Waters incappa in un edificio in fiamme e si appresta a fare il suo dovere. Il giorno dopo si risveglia in ospedale, coperto di gravi ustioni. Per un uomo che dà grande valore alla propria bellezza è un colpo devastante.
Ma Jack ha a malapena il tempo per assimilare quanto è accaduto. Accanto al suo letto ci sono il suo ex, il poliziotto Kevin Thompson, e Luke Kennard, il pompiere che gli ha salvato la vita. Entrambi sembrano determinati a competere per attirare la sua attenzione, ustioni o meno. Jack respinge Kevin, temendo che ora l’uomo non vorrà avere nulla a che fare con lui, e sembra vedere confermate le proprie paure quando questi se ne va senza obiettare. È il momento perfetto per il seducente e vivace Luke di iniziare a flirtare con Jack, appellandosi al suo ego fragile.
Quando in città scoppia una serie di nuovi incendi che prendono di mira il personale di soccorso, gli indizi puntano a qualcuno vicino a Jack. È sopravvissuto a un incendio, ma la prossima volta potrebbe non essere così fortunato. Sembra che qualcuno lo perseguiti, un nemico implacabile. Se non farà attenzione, il fuoco lo ridurrà in cenere… a meno che non sia l’amore di due uomini a farlo per primo.

Continua sotto...


25 novembre



“Il suo cliente” di Ava March. Traduzione di Victor Millais - Triskell Rainbow. Prezzo: 3,99 Euro.

Trama: L’amore non avrebbe dovuto far parte dell’accordo…
A ogni visita al bordello di Madame Delacroix, Nathaniel Travers richiede lo stesso uomo. Incredibilmente bello e molto esperto, Jasper non condivide solo l’amore di Nate per i giochi erotici e i corsetti di pelle nera, ma è divenuto anche un confidente fidato. E Jasper è l’unico al mondo a sapere che Nate desidera ardentemente una relazione stabile con il suo amico d’infanzia, Peter Edmonton.
L’amore non corrisposto fa male, ma è ancora più doloroso quando il suo oggetto è innamorato di qualcun altro. Jasper Reed lavora da Delacroix da dieci anni. Ha risparmiato abbastanza denaro da potersi ritirare, eppure rimane nel decadente bordello londinese. Andarsene significherebbe abbandonare Nate, e abbandonare la speranza che, un giorno, il vigoroso gentiluomo smetta di desiderare il suo migliore amico e capisca di amare Jasper, tanto quanto Jasper ama lui.
L’imminente matrimonio di Edmonton incombe su di loro, costringendo Jasper a interrogare di nuovo il proprio cuore testardo. Però Jasper è un bastardo dedito alla prostituzione, mentre Nate il nipote di un visconte. Di sicuro non può esserci alcuna speranza per loro…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK

Read More

“Laurel Heights 2” - Un sadico serial killer, il ritorno di un incubo creduto risolto e un pizzico di gelosia nel secondo libro della serie Laurel Heights di Lisa Worrall

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani
Will e Scott, ormai dichiaratamente gay e orgogliosi di esserlo, vivono insieme nella piccola villetta di Scott.
Perciò è tutto perfetto, giusto? Sbagliato...
Scott ha un nuovo partner, un partner maschio, e a Will la cosa non piace per niente. C'è un sadico serial killer in libertà che sta torturando e uccidendo gli uomini della comunità gay, e Will e Scott non hanno alcuna pista da seguire.
E in più, uno dei residenti del Laurel Heights è stato arrestato per omicidio. 
Quella appena letta è la trama dell'avvincente “Laurel Heights 2” di Lisa Worrall (Traduzione Caterina Bolognesi - Triskell Rainbow. Prezzo 4,99 Euro), dove ritroveremo gli agenti Will Harrison e Scott Turner alle prese con le intricate indagini per la cattura di un pericoloso serial killer.
È passato un po' di tempo dalla soluzione del caso a Laurel Heights, il centro residenziale abitato da coppie gay, e per Will e Scott alcune cose sono cambiate. Dopo aver fatto coming out con i colleghi, ora i due agenti convivono e continuano a collaborare sui vari casi da risolvere. Tutto sembra andare per il meglio... sembra.

Continua sotto...

Se non fosse che Scott ha un nuovo partner che gli ronza continuamente intorno, e che Will non riesce proprio a sopportare, senza contare poi l'indagine su cui stanno lavorando che non gli fa avere un attimo di tregua. Il “Castratore”, il serial killer dall'appellativo davvero inquietante, miete vittime tra gli omosessuali e li elimina sfogando la sua vena sadica, in un crescendo di raccapricciante violenza e senza lasciare nessuna traccia.
Questa situazione di stallo, mentre le morti si susseguono, crea sentimenti di frustrazione e impotenza per in nostri due agenti, ma anche in tutto il dipartimento la tensione è alta e circola un certo nervosismo. Ci vorrebbe una cavia, meglio se gay, per cercare di attirare e stanare il Castratore... sì, ma chi?
Mentre tutti sono concentrati alla risoluzione di questo caso, il crimine torna a “far visita” al complesso residenziale Laurel Heights. Questi nuovi fatti fanno nascere dei sensi di colpa in Will e Scott, soprattutto in quest'ultimo, perché, come se il caso non fosse stato risolto e il tempo non fosse passato, tutto sembra ricominciare da capo. Jay Randall ormai è in carcere, ma chi è che continua a perseguitare Todd?

Continua sotto...

Che dire? Il primo libro mi era piaciuto tantissimo, ma questo? Ragazzi... è una meraviglia. Possiamo giustamente affermare che Lisa Worrall sia una garanzia, che la sua scrittura è coinvolgente, che le sue storie sono appassionanti e ti portano in un mondo parallelo dove devi solo leggere, leggere, leggere. Ma in Laurel Heights 2 c'è tanto di più. Prima di tutto la Worrall è stata bravissima nel portare avanti due indagini con la giusta dose di suspense, dove i colpi di scena sono assicurati e, con il fiato sospeso, fino alla fine non si sa chi sia il colpevole. Poi il ritmo sferzante che accompagna tutta la lettura, dal romantico al passionale, dal divertente al coinvolgente, dal drammatico al pathos, tutto rende la lettura piacevole e priva di sbavature. Vogliamo poi parlare dei personaggi? Come dissi già, nell'analisi del primo libro, Will e Scott sono un'amalgama che fa scintille. Ora hanno la consapevolezza del loro amore, hanno acquisito una certa stabilita, ma questo comporta il venire a contatto con altre sensazioni, nuovi sentimenti con cui fare i conti, tipo la gelosia o la paura che possa succedere qualcosa all'altro. Davvero bellissimi e per me continuano a essere una delle coppie meglio assortite nel campo del romance m/m. Comunque ho apprezzato tantissimo anche la caratterizzazione di tutti gli altri personaggi, ognuno ha la sua rilevanza nella storia, e poi Lisa Worrall ci riserva un paio di sorprese che... shhhh. Basta non dico altro, se ancora non lo avete fatto e amate la passione, il divertimento, la suspense, il thriller, vi invito a leggerlo.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK

Read More

Libri LGBT e Romance M/M in uscita

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani


Le segnalazioni qui di seguito riportate, comprendono le uscite con data certa di pubblicazione fino al 16 novembre. Nell'eventualità che ci fossero nuove comunicazioni, l'articolo verrà prontamente aggiornato.
Ricordiamo inoltre agli autori, che fossero interessati ad avere una segnalazione nel nostro articolo del lunedì, di inviare alla mia mail, segnalata nei contatti, la scheda informativa del libro entro il sabato precedente l'uscita dell'articolo.


RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK
14 novembre

Verso la rovina” (serie THIRDS, 3) di Charlie Cochet. Traduzione Chiara Seri - Triskell Rainbow. Prezzo: 5,99 Euro.
Trama: Le strade di New York sono più pericolose che mai a causa della guerra tra l'Ordine di Adrastea, rimasto senza un leader, e la Coalizione Ikelos, un nuovo gruppo teriano comparso da poco. Dei civili innocenti rimangono coinvolti nel fuoco incrociato, e anche se i THIRDS arrestano sempre più membri dell'Ordine, nella speranza di impedire al pericoloso gruppo di riorganizzarsi, i membri della Coalizione continuano a scappare e a creare scompiglio nel nome della giustizia da vigilanti.
Peggio ancora, qualcuno all'interno dei THIRDS sta fornendo informazioni alla Coalizione. Tocca alla Destructive Delta trovare la talpa e mettere fine alla guerra prima che qualcun altro rimanga ferito. Ma per portare a termine la missione, il gruppo dovrà affrontare le conseguenze delle esplosioni al Centro Giovanile Teriano.
Una schermaglia con i membri della Coalizione porta l'agente Dexter J.Daley a fare una scoperta scioccante, e all'improvviso appare chiaro che quell’ondata di violenza non è poi tanto casuale: c'è sotto più di quanto Dex e Sloane pensavano all'inizio.
Il loro rapporto impetuoso viene messo alla prova e, mentre il caso subisce una svolta esplosiva, Dex e Sloane rischiano di perdere molto più della loro relazione.

Continua sotto...


15 novembre


“Cuori feriti” di Remmy Duchene e BL Morticia. Traduzione Ugo Telese Dreamspinner Press. Prezzo: $ 6,99 (circa 6,40 Euro).
Trama: La permanenza di Zane Ashford nel dipartimento di polizia di New York si interrompe bruscamente quando viene ferito durante una missione. Dopo essersi svegliato parzialmente cieco da un occhio, vorrebbe solo rintanarsi in un buco, ma gli amici e la famiglia non lo lasciano solo. Con riluttanza, permette al suo migliore amico di convincerlo a trascorrere la convalescenza in un ranch nel Montana. Quando giunge sul posto e conosce Cyrus Abrams, però, Zane inizia a meditare di commettere un omicidio.
Cyrus Abrams è volgare, scontroso, fissato nelle sue abitudini, e non intende cambiare per nessuno, non importa quanto stia bene Zane Ashford nei suoi jeans. Più si scontrano, più Cyrus inizia a vedere Zane sotto una luce diversa, ma si porta dietro un passato che gli ha lasciato grossi problemi e lo ha ferito più di quanto voglia ammettere… un passato che nessuno ha raccontato a Zane. Cyrus teme che, quando quest’ultimo lo scoprirà, il loro rapporto subirà una brusca frenata.


“Quello che non sai” (serie Da nemici ad amanti, 1) di Anyta Sunday. Traduzione di Barbara Cinelli per Triskell Translation Service - Self Publishing. Prezzo: 4,99 Euro.
Trama: Shane si sente un po’ fregato. Ha appena iniziato il college e ha scoperto di dover condividere la stanza con quel bastardo di Trey.
Il ragazzo di sua sorella.
Il bellissimo ragazzo di sua sorella.
Oh-oh. No, non può succedere.
Ma per quanto si sforzi, c’è qualcosa tra loro che è troppo difficile da ignorare…


Continua sotto...


16 novembre


“Il diario dei segreti” (serie Santuario, 6) di R.J. Scott. Traduzione di Claudia Milani - Love Lane Books. Prezzo: ---
Trama: Jake trascorre sempre il Natale al Santuario uno.
Sin dalla sua infanzia, la cabina nascosta nei boschi è stata la meta della sua famiglia per le festività, e ora, con l’avvicinarsi del terzo anniversario dalla morte del padre, Jake organizza una breve vacanza per se stesso, Kayden e Beckett. Purtroppo, una tempesta di neve blocca il fratello e il suo ragazzo a New York e Jake si ritrova da solo in montagna.
Sean è in fuga e l’unico posto dove può rifugiarsi è una baita di cui si fa cenno in un vecchio diario: la prima casa protetta del Santuario. La cabina non è più usata a scopo protettivo, ma sarebbe comunque un buon riparo dove potersi prendere cura delle proprie ferite e fare un bilancio della propria vita.
Nessuno dei due uomini è preparato a trascorrere una settimana di isolamento in reciproca compagnia e neppure a fronteggiare i segreti che minacciano di ucciderli entrambi.


RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK
Read More

“Warriors” - La nascita di nuovi agenti, il coraggio di dichiarare il proprio amore, mentre incombe l'ombra del tradimento nel secondo libro della serie Red Shadows di Gaby Crumb

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani
Axel e Colin sono membri dei Red Shadows. Sono amici da sempre fino a quando Colin non viene ferito in uno scontro a fuoco dai membri della banda rivale, i Devil Black. Da quel momento tutto cambia per Axel che si rende conto che Colin non è per lui solo un amico. Ma rendersene conto e accettarlo sono due facce della stessa medaglia.
Mentre Axel deve raccapezzarsi tra i nuovi sentimenti che prova per Colin e il nuovo lavoro con i federali, Colin dovrà riprendersi dall'aggressione e aspettare che Axel si senta finalmente pronto a vivere quell'amore per cui lui è pronto da tutta la vita.
Quella appena letta è la trama di “Warriors” di Gaby Crumb (serie Red Shadows, 2 Self Publishing. Prezzo: 2,99 Euro), dove assisteremo alla nascita di un nuovo amore, mentre la formazione dei nuovi agenti giunge al termine, per riuscire a incastrare Lucas e i suoi Black Davil.




Continua sotto...

In questo secondo volume della serie i ragazzi dei Red Shadows sono diventati agenti a tutti gli effetti, pronti per entrare in azione e mettere alle corde Lucas, il loro nemico di sempre, anche se Axel ha ben altri pensieri per la testa. Ancora preoccupato per le condizioni di Colin, sta cercando di venire a patti con situazioni e sentimenti, per lui totalmente sconosciuti, nei confronti del suo amico d'infanzia. Da quando sono rimasti orfani c'è sempre stato un senso di protezione da parte di Axel per colui che ha sempre considerato come un fratello, ma ora? Gelosia? Frustrazione? Attrazione? No, tutto questo è impossibile. Axel è etero. Eppure... eppure vedere quell'infermiere che si ostina a non togliere le mani dal torace del suo amico, gli fa venire istinti omicidi. E Colin come reagirà a tutto questo?
Colin è un attraente giovane gay dichiarato, mago del computer e amico di Ax da sempre. Si sta riprendendo dal ferimento subito da parte dei Black Davil, ma scalpita per poter raggiungere i suoi compagni ed entrare in azione per far capire a tutti, soprattutto al suo amico, che non è più il ragazzino da proteggere. C'è una cosa che però Colin vuole con tutto se stesso e lo vuole da tutta una vita: Axel.
Non sarà facile per Axel accettare i suoi veri sentimenti, venirne a patti e dichiarare il suo amore a Colin; oltretutto la missione per mettere definitivamente al tappeto Lucas incombe e c'è bisogno della concentrazione di tutti. Senza contare che una minaccia inaspettata destabilizzerà sicurezza e certezze di tutta la squadra.

Iniziando a leggere questo romanzo ci rendiamo subito conto che non c'è nessun salto temporale rispetto al precedente, la storia riprende esattamente dove l'avevamo lasciata. Unica differenza è la voce narrante che non è più Sean, ma Axel, altro componente dei Red Shadows, con lo sviluppo della sua storia personale.
In questo libro è evidente che la scrittura di Gaby Crumb sia diventata nel tempo più sicura, anche se, unico piccolo appunto, consiglio di prendersi un po' più di tempo per la revisione in modo da evitare/diminuire i refusi. Scopriamo inoltre, mano a mano che la vicenda diventa più appassionante e coinvolgente, ulteriori particolari e sprazzi di ricordi riguardo ai personaggi, anche di quelli secondari che si stanno integrando nella storia. Sarà che l'autrice li “sente” talmente tanto, che si percepisce l'amore che prova per loro.
Continua sotto...

Per finire, come spesso accade per la pubblicazione di una serie, ho personalmente apprezzato più questo secondo romanzo rispetto al precedente. Sarà che la storia di coppia qui è più combattuta, ma anche la parte suspense è più intrigante e movimentata, lasciando il lettore con un'irrefrenabile desiderio di continuare a leggere di questi fantastici ragazzi. Quindi che dire? Avanti con la lettura del terzo!

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK

Read More

«Che senso ha volere un figlio, dargli la vita, se poi gli si nega la libertà di vivere.» - Intervista allo scrittore Paolo Ciufici

A cura di Francesco Sansone
Grafica di Giovanni Trapani
Del suo romanzo, Ga(y)o, vi ho parlato ieri e oggi sono pronto a farvi conoscere Paolo Ciufici attraverso un'intervista che non lascia nulla al caso e che vi darà modo di conoscerlo meglio, ma soprattutto vi darà modo di scoprire alcuni particolari del libro. 

Prima di lasciarvi al mio incontro con Paolo Ciufici, permettetemi di ringraziare voi, cari lettori de Il mondo espanso dei romanzi gay. E il motivo è presto detto. Quando credo fortemente in un "giovane" autore e nel suo romanzo, come in questo caso - ma mi vengono in mente anche Vincenzo Restivo, Edoardo B. Francesco Mastinu e Pierpaolo Mandetta, giusto per fare qualche nome -, sono felice che questo arrivi anche a voi.  Non è soltanto una questione di numeri o visualizzazioni, no, sebbene siano alti. 
Non credo di cadere nell'auto celebrazione nel dire che questo blog, nel tempo, è diventato una garanzia per coloro che cercano prodotti di qualità e i risultati raggiunti da alcuni romanzi nel tempo - e non solo al momento della pubblicazione - lo dimostrano. E personalmente ne sono orgoglioso. Così come sono orgoglioso di riconoscere il valore di un autore e fornirgli una delle prime vetrine - se non la prima in assoluto - per farsi conoscere e poi fargli "spiccare il volo" e raggiungere il successo meritato. 

Pertanto vi ringrazio per continuare a scegliere Il mondo espanso dei romanzi gay, permettendomi di dare sempre più spazio ad autori e romanzi meritevoli.

Bene, detto questo, vi lascio alla mia chiacchierata con Paolo Ciufici, certo che ne saprete cogliere la sensibilità e il talento.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK

D. Ga(y)o,  il tuo romanzo, ripercorre la vita di Gaio dall’infanzia fino all’età adulta. Come è nata l’idea di tracciare questo percorso di vita?
R. In realtà, non ho scelto all’inizio della stesura del testo di seguire Gaio fino alla sua piena maturità anagrafica. Ho iniziato dall’infanzia e dall’adolescenza, età che potevo argomentare attingendo alla fonte delle mie sensazioni, e che volevo argomentare per ribadire che omosessuali non ci si diventa, ma ci si nasce.

D. Cosa ti ha spinto ad andare oltre?
R.  Mi sono incuriosito io stesso, mi sono detto: “Ma chissà come sarà Gaio a trent’anni, poi a quaranta, cinquanta fino ad arrivare ai sessanta?”. E così ho intrapreso il suo percorso di vita. E ho capito di aver iniziato un bel viaggio, un viaggio verso l’evoluzione di un’esistenza umana. Ho capito che volevo accompagnare alla maturità anagrafica del protagonista, la sua maturità affettiva, e descrivere come il suo amore giovanile per Tom, potesse progredire verso un sentimento fortificato da entrambi e fortificante per entrambi. Un sentimento da cui ricominciare ogni volta.
Continua sotto...


D. La storia traccia anche un altro percorso, quello dell’Italia. Si inizia che siamo a metà del 1900 per arrivare ai giorni nostri. Come è stato per te confrontarti con una realtà, per alcuni aspetti, lontana da quella vissuta da te?
R. Non è stato facile sicuramente. Infatti temevo sempre di affermare qualcosa di non corretto o non corrispondente alla realtà.  La scelta del periodo dell’infanzia di Gaio è stata dettata dalla volontà narrativa di raccontare una considerazione sociale buia, medioevale per alcuni versi, dell’omosessualità,  ancora vigente nella seconda metà del Novecento. Volevo dar voce, con la penna, alle urla di tutte quelle persone che per paura di essere violentemente discriminate, se non  recluse, internate in manicomi, con la stessa violenza contro se stessi reprimevano le proprie pulsioni; e anche alle urla di quelle persone che si dichiaravano, come nel caso di Gaio, e che pertanto subivano una duratura tortura psicologica, per non dire fisica; quasi l’omosessualità fosse la perdita di un gioco, il gioco della vita, e bisognasse pagare costantemente pegno. Mio malgrado devo constatare che attualmente le cose non vadano meglio; sono leggermente migliorate, sì, ma c’è ancora tanto da fare, dire, e scrivere.

D. Uno degli aspetti che mi è piaciuto molto del romanzo è stato vedere come il personaggio di Gaio cambia nei corsi degli anni. Da ragazzo timido e introverso a uomo affermato che non ha vergogna di se stesso. Ti sei ispirato a qualcuno per tracciarne il profilo?
R. Mi sono ispirato a tanti Gaio; tutti quelli che ho avuto il piacere e l’onore d’incontrare nella mia vita. Da conoscenti a amici sinceri di lunga data. Gaio è un ibrido di tante belle persone abbracciate, ascoltate e da cui io stesso sono stato abbracciato e ascoltato. Persone che non hanno rinnegato il proprio orientamento sessuale.

D. E il tuo percorso di crescita come è stato? In Gaio possiamo riscontrare un po’ di te?
R. Gaio è sicuramente il figlio che porta il mio corredo di sensazioni, immagini, esperienze, storie; ricollegandomi a quanto detto prima, ci sono molte persone, molte storie che hanno ispirato Gaio e l’intero Ga(y)o. Non è un romanzo autobiografico, ma io ci sono nel romanzo. C’è  il rapporto con la letteratura come amica, c’è la bellezza di condividere gioie e dolori con l’amica di sempre, c’è la gioia di amare un uomo.  Il mio percorso di crescita è stato non semplice. Per carità io ho una famiglia meravigliosa, che mi ha sempre supportato e ha sempre creduto in me. E continua a farlo. Sono stato io a non voler vivere sin dalle prime pulsioni sessuali la mia omosessualità con la mia famiglia, e con il mio mondo familiare, fatto di amici. Non che mi fosse stato proibito parlarne. Per mia indole, me la tenevo per me, come fosse la mia stanza, la mia aria. Era una “cosa” per me l’omosessualità, non sapevo definirla, non la riscontravo nei miei amici di scuola, in mio fratello, nei miei parenti; come potevo parlarne, se si trattava di qualcosa di nuovo, di ignoto a me stesso? Più ci stavo in quella stanza, più respiravo quell’aria, più capivo chi ero veramente. Poi crescendo, leggendo, studiando, viaggiando, quella “cosa” è diventata la mia omosessualità, l’ho nominata e ne ho parlato tranquillamente.
  Continua sotto...


D. A fronte di quanto hai appena detto,  perché sostieni che il tuo non è stato un percorso semplice?
R. Perché nonostante io non sapessi nominare la mia omosessualità, molte persone la nominavano per me, magari ricorrendo a un lessico poco diplomatico, diciamo così. Io ora ci rido, ma molte persone non hanno la stessa attitudine, e per quel lessico poco diplomatico distruggono la propria vita.

D. Nel romanzo un ruolo importante ce l’ha il rapporto fra il protagonista e la madre, l’unica in grado di accettare la sua omosessualità e le sue scelte in generale. Credi che l’appoggio di un genitore sia fondamentale per un omosessuale per non farsi sopraffare da una società sempre pronta a stigmatizzare l’essere gay?
R. Come può un genitore non appoggiare un figlio? Ahimè è ancora qualcosa di sconvolgente, molti genitori non accettano l’omosessualità dei proprio figli. È un dato di fatto. Soprattutto quando i figli dichiarano di essere omosessuali in età complesse, delicate, come la prima adolescenza, come si può non appoggiarli?! C’è qualcosa che non va. Credo di non dire nulla di eccezionale, affermando che la famiglia ha un ruolo fondamentale. Che senso ha volere un figlio, dargli la vita, se poi gli si nega la libertà di vivere. La famiglia deve supportare, sostenere, educare, condurre fuori dai complessi, dalle paure, dalle insicurezze. Per capire l’omosessualità di un figlio, se proprio bisogna capirla, un genitore deve tendere la mano, e ascoltare. Il figlio altresì, quando si sente pronto, deve condurre il proprio genitore dentro il suo mondo, senza vergogna e paura.
Continua sotto...


D. Ci parli un po’ del tuo rapporto con tua madre? Ti sei ispirato a questo per descrivere quello fra i tuoi personaggi?
R. Mia madre è bella e intelligente. Saggia e sensibile. E potrei continuare per ore. Ovviamente adoro mia madre. Riesce sempre a consolarmi, a darmi il giusto consiglio, al momento giusto e nel modo giusto. È una dote la maternità. Ho un rapporto schietto con lei, senza giri di parole, anzi a volte le parole proprio non servono. In questo Ga(y)o ha molto di mia mamma. Rachele, la madre di Gaio, ha il fascino della donna fragile, poco considerata dal marito, eterna sognatrice di un amore gentile, poetico, serafico, che Luca, il consorte, non le darà; ciononostante, lei continuerà a stargli accanto. La differenza è che mia madre è stata molto amata da mio padre.

D. Da qualche mese anche le coppie omosessuali possono unirsi civilmente e veder riconosciuto il loro amore dallo stato. Ci dici la tua opinione in merito alla legge?
R. Dico finalmente una legge che legittima l’unione tra persone dello stesso sesso. Dico anche, e non aggiungo niente di nuovo, che si tratta di una legge che necessita di maturare e migliorare. Quel non diritto alla fedeltà mi sta talmente sullo stomaco, per non dire altro! Insomma, nella legge così com’è, c’è ancora una distinzione ben marcata  tra l’amore omosessuale e l’amore eterosessuale. Quindi che non si parli di pari opportunità. Poi c’è la questione della famosa stepchild adoption, che non è stata ammessa, e anche questa non ammissione mi sta sullo stomaco, per non dire altro. Credo che questa legge rappresenti la confusione che le tematiche LGBT continuano a provocare in Italia.

D. La legge Cirinnà arriva dopo 30 anni dalla prima volta che l’Italia ha affrontato la questione delle unioni gay in parlamento. Molte persone, però, sono morte in loro attesa, sebbene si siano battute per ottenerle. Come ti spieghi questo ritardo giuridico? Si può dare davvero solo la colpa alla presenza del Vaticano?
R. Il ritardo giuridico è per quello che ho detto prima, per il medioevo che incombe sul tema omosessualità e non solo. L’estremizzazione politica poi dei ruoli, del maschio e della femmina, specie nel corso del Fascismo, ha creato un abisso, uno squarcio nel concetto di identità di genere, di appartenenza a un genere; la Chiesa ha detto anche la sua, e basti pensare ai passi del Catechismo in cui si parla di omosessualità come disordine e all’omosessuale come soggetto verso cui provare compassione.  Il problema è culturale in Italia, quindi non riguarda solo la sfera religiosa.

D. Torniamo al romanzo. Usi una scrittura ricercata per una struttura narrativa diretta, priva di fronzoli e a tratti essenziale. In un momento in cui i romanzi appartenenti alla letteratura omosessuale soffrono i giudizi negativi di chi legge soltanto un certo tipo di letteratura di importazione, pensi che il tuo Ga(y)o possa subire le stesse stroncature di cui sono stati “vittima” altri romanzi del genere?
R. Oddio spero di no. Ma non perché il mio romanzo sia il romanzo di letteratura omosessuale del momento. Magari non piacerà a qualcuno, ma questo per qualsiasi opera e qualsiasi forma d’arte; io ho cercato di raccontare una storia, che è la storia di molti, e soprattutto una storia italiana; credo che noi italiani vantiamo una letteratura omosessuale di grande valore narrativo e sociale, che non ha nulla da invidiare a quella internazionale, basti pensare a Tondelli, Siti, Busi, Pasolini, e già ho la pelle d’oca. Ho scritto questo romanzo per i giovani, per le loro famiglie, per le loro scuole, perché si possa parlare incondizionatamente di amore.
  Continua sotto...

D. Per concludere, cosa speri resti nel lettore della storia di Gaio?
R. Ga(y)o è un percorso. Un percorso verso la felicità, la gaiezza appunto. Un percorso fatto di soste, per poi ripartire. In Gaio e Tom, i due protagonisti, ogni sosta è conoscenza, di se stessi, degli altri, della realtà. Ogni sosta viene effettuata a un’età diversa e dura un attimo, o un giorno, o un mese, o uno o più anni. Ogni sosta diviene stupore, sorpresa, incredulità, meraviglia, leggerezza, pesantezza, ironia, sarcasmo. Sia che la sosta dia gioia o lasci amarezza, loro sentono la necessità di riprendere a camminare, di conoscere. Ga(y)o è un moto. La regolarità di questo percorso a cielo aperto, è la voglia di vivere. Gaio e Tom vivono ogni sosta e ogni ripartenza, per questo conosceranno la felicità. La loro omosessualità è soltanto la strada del tragitto. Il lettore attraversando le parole avrà la possibilità di camminare a loro fianco.
RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK
Read More

Ga(y)o - il romanzo di Paolo Ciufici che coinvolge ed emoziona

A cura di Francesco Sansone
Grafica di Giovanni Trapani
Ga(y)o di Paolo Ciufici (Milena Edizioni. Prezzo ebook: 3,49 Euro. Prezzo Cartaceo: 11,40 Euro) è più di un romanzo. È un percorso di crescita, di maturità, di vita che coinvolge e insegna.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK

Trama: Gaio è un uomo, un uomo che ama un altro uomo. L’amore di Gaio per Tom evolve con la consapevolezza reciproca di voler stare accanto a una persona dello stesso sesso e di costruire insieme una storia di vita. Non importa cosa pensino gli altri. Gaio prende coscienza, sin da bambino, di desiderare il principe azzurro, piuttosto che la principessa rosa, e trova nella madre Rachele la tutela di quella normalità di vita che suo padre, suo fratello, il maestro di scuola, il servizio di leva disprezzano e gli rimproverano, senza pietà, senza tatto. L’incontro con Tom è rosa, da romanzo rosa. Il caso innesca la scintilla a una festa e i due si ritrovano a parlare, a guardarsi negli occhi, a volersi conoscere e andare oltre le chiacchiere normali, come ogni altro incontro tra uomo e donna. Una storia d’amore divampa e arde, con gli alti e bassi della quotidianità: piaceri sentimentali, piaceri carnali, dispiaceri sentimentali, dispiaceri carnali. Così come una storia di onestà affettiva e di condivisione. Allora dalla paura e da dubbio nasceranno coraggio e speranza ogni volta che la vita donerà o toglierà qualcosa e qualcuno. L’amore resta amore, così la vita resterà vita.
Continua sotto...

Ga(y)o, dicevo, è qualcosa di più di un romanzo. È il resoconto di una vita, quella di Gaio, dove ogni fase è analizzata attraverso un’Italia di metà novecento dove i gay sono ancora bollati come soggetti con “disturbi dell’orientamento sessuale” e sono costretti a dimostrare, sotto imposizione, di saper centrare il “buco” giusto. Ga(y)o è amarezza e sconcerto, ma anche forza e tenacia. Nonostante tutto, nonostante tutti. È accettare di essere nati in un luogo che non ti considera, o ti considera come uno contro natura, e ciononostante vivere con tenacia, a testa alta.

Sono davvero tanti gli aspetti che colpiscono nel romanzo di Paolo Ciufici; c’è la grinta di una madre, ci sono i rifiuti di un padre e di un fratello, c’è l’amicizia che matura nel tempo e c’è il coraggio dei ragazzi gay, vittime da sempre di gente che, dall’alto dei loro pulpiti, giudicano tutto in base alle proprie discutibili convinzioni.  Tutto questo è raccontato attraverso una scrittura ricercata che si presta a una struttura narrativa diretta, priva di fronzoli, a tratti essenziale, e ne da profondità e spessore.
  Continua sotto...

Ga(y)o di Paolo Ciufici, pertanto, è un romanzo che si deve consigliare senza se e senza ma. Un bel romanzo che vi scalderà il cuore e l’anima.
DOMANI NON PERDETE L'INTERVISTA ESCLUSIVA A PAOLO CIUFICI

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK
Read More
Powered by Blogger.

Etichette/Tags

© Copyright Il mondo espanso dei romanzi gay